I boschi dei Colli Berici

I boschi dei Colli Berici.

I boschi dei Colli Berici sono composti da differenti varietà d’albero, a seconda dei versanti in cui ci si trova. Una prima distinzione generale la possiamo fare tra le zone nord occidentali, verso Brendola e Altavilla, e quelle più meridionali. Nelle prime il bosco è più ombroso, fitto di castagni e aceri, mentre nelle seconde è più luminoso e popolato dall’orniello e dalla roverella.
Non vi è regolarità o confine preciso tra un tipo di macchia e l’altra, e vi sono aree miste, con l’intromissione di altre varietà come l’acero di monte nelle parti più fresche dei rilievi, e il faggio che sopravvive in pochi ed isolati esemplari (il faggio ai tempi della Serenissima era un albero dominante in alcune aree, di cui oggi rimane ricordo anche nei toponimi come Bosco Faeo, ad esempio, o Bosco Faedo.
In qualche zona resistono pure castagni, imponenti ciliegi selvatici che, liberi di crescere, raggiungono anche i dieci metri di altezza, e pini e cipressi, piantati in varie zone nel secondo dopoguerra.

I boschi dei Colli Berici

Un tratto di bosco dei Colli Berici nella valle del Gazzo

© foto G. Sgreva
Colli Berici. Agriturismo Colli Berici. Agriturismi Colli Berici. Trattoria Colli Berici. Trattorie Colli Berici.
Sentieri Colli Berici. Colli di Vicenza. I Colli di Vicenza. Cantine Colli Berici. Ristoranti Colli Berici.

Logo L'aziendina creativa

Condividi con i tuoi amici

    I commenti sono chiusi.