La più grande valle dei Colli Berici

La più grande valle dei Colli Berici.

C’è un piccolo corso d’acqua che scende dai Colli Berici e che dà nome ad una valle. Si chiama Torrente Liona.
Nasce in due differenti punti: un primo corso scende dalle alture di San Gottardo, lungo il Monte Petraie, e percorre tutta la Valle del Gazzo; un secondo corso scende dall’altopiano di Zovencedo, sotto i resti dell’antico castello, giù per la valle del Calto.
Un tempo la forza di quest’acqua veniva impiegata per far muovere le ruote e le macine dei mulini, molti dei quali erano concentrati nell’antico borgo del Calto, ma che un po’ ovunque erano stati costruiti, lungo tutto il corso del torrente.
I due rami del Liona si uniscono nella località Le Acque, dove comincia ad aprirsi la Val Liona, dominata dalla chiesa di San Pietro di Grancona, luogo in cui anticamente sorgeva un castello.

La Val Liona si estende verso sud. Alle pendici dei colli si trovano raggruppate le case di vari paesi e borghi alcuni di antichissima origine e bellezza che merita una visita: Spiazzo, San Germano dei Berici, Campolongo, Villa del Ferro.
Il torrente scorre e la valle si allarga, divenendo una distesa fertile di campi coltivati ed irrigati. Una piana anticamente bonificata dai benedettini. Nei punti più a sud, dove la valle termina fondendosi nella grande distesa della Pianura Padana, due rilievi sembrano marcarne l’ingresso: il Monte della Croce e il Monte delle Piume.
Ai loro piedi i centri storici di Sossano e Orgiano.

val liona colli berici interna

Liona interna 2 colli bericiTutti i diritti di testi foto e video di Life on the Hill sono riservati ©

 

Miele biologico italiano Apicoltura GardinColli Berici. Agriturismo Colli Berici. Agriturismi Colli Berici. Trattorie Colli Berici. Sentieri Colli Berici. Colli di Vicenza. Cantine Colli Berici. Ristoranti Colli Berici.

Logo L'aziendina creativa

Condividi con i tuoi amici

    I commenti sono chiusi.